Zona ambientale blu ad Osnabrück – Pianificazione

Dal 2006, la città di Osnabrück ha difficoltà a rispettare i valori limite di emissione degli ossidi di azoto e delle polveri fini. Di conseguenza, nel 2010, è stata istituita una zona ambientale per Osnabrück, che copre la maggior parte del centro urbano. Tuttavia, i valori medi annuali hanno superato i valori di emissione degli ossidi di azoto del 20% - 50%. Per questo motivo, Osnabrück appartiene a quelle città, che sono state denunciate dall´Associazione Tedesca per l’Ambiente (DUH) a causa della mancata conformità con i valori limite di emissione. Qui è necessario un intervento concreto.
Poiché un nuovo piano per il mantenimento dell´aria pulita della città sarà pubblicato entro ottobre 2017, è prevista anche l´istituzione di una Zona Ambientale Blu nell´ambito delle discussioni sul diesel e della sentenza di Stoccarda. Si tratta per ora di una zona dal punto di vista teorico ed includerebbe solo alcune intersezioni stradali, quindi sarebbe più piccola della Zona Verde esistente. Tuttavia, poiché sia i partiti CDU e FDP sia l´Associazione dei cittadini di Osnabrück (BOB) si sono opposti all´istituzione di una Zona Blu, il processo di pianificazione durerà più a lungo. La minaccia di una denuncia da parte dell´Associazione Tedesca per l´Ambiente (DUH) potrebbe accelerare tale processo.

Ossidi di azoto ad Osnabrück – Informazioni fino ad agosto 2017

Ad Osnabrück è presente un movimento di cittadini pluripartitico che si oppone fortemente all´istituzione di una zona ambientale. L´Associazione dei cittadini di Osnabrück (BOB) ha lanciato un appello quest'anno a favore dell'abolizione della Zona Ambientale Verde esistente e dell´adozione di misure alternative che rendono il traffico più scorrevole. Questa si è anche dichiarata contraria all´introduzione del Bollino Blu.
La città ha però constatato che nel 2006 sono stati già colpiti 17.400 cittadini a causa del superamento dei valori limite di emissione, che può provocare sia malattie asmatiche e polmonari sia disturbi cardiovascolari.
Per questa ragione, la città ritiene necessario intervenire e, oltre a creare una zona ambientale, vuole adottare ulteriori misure, come il miglioramento della rete delle piste ciclabili e la fluidificazione del traffico. Nel 2016, ad esempio, la città ha organizzato il primo forum sulla mobilità elettronica e le aziende dei servizi pubblici di Osnabrück appartengono alle più grandi flotte elettroniche a livello nazionale. I piani concreti per la pianificazione della Zona Blu sono però previsti solo con la pubblicazione del nuovo piano per il mantenimento dell´aria pulita nell'ottobre 2017.