Il bollino blu ancora al centro del dibattito politico tedesco!

Quando, dove, perché: informazioni aggiornate quotidianamente sul Bollino Blu

Il Bollino Blu – Che sia blu chiaro o blu scuro – è decisamente blu!

In Germania sono arrivati i divieti di circolazione per i veicoli diesel! La salute viene prima della mobilità!

Il 27.02.2018, il Tribunale amministrativo federale si è pronunciato a favore dei divieti di circolazione per i veicoli diesel, ed è quindi ora possibile imporre legalmente tali divieti nei centri urbani particolarmente inquinati. La procedura di revisione dei Länder del Reno-Westfalia e del Baden-Württemberg è stata decisa a Lipzia. I veicoli diesel che emettono quantità elevate di ossido di azoto corrono il rischio di essere esclusi dalla circolazione. Le modalità per l’attuazione di questa misura devono essere specificate nelle prossime settimane. In ogni caso, sarà necessario in futuro distinguere i motori ad emissioni di ossido di azoto da quelli più puliti. Si può già prevedere che questi divieti saranno applicati alle zone blu.
Tuttavia esistono diverse modalità di attuazione: i divieti di circolazione devono essere applicati in modo permanente a tutti i veicoli? O dovrebbe essere escluso solo il traffico commerciale? O dovrebbe quest’ultimo essere esentato da tali restrizioni? I divieti dovrebbero essere applicati temporaneamente, solo in caso di picchi di inquinamento atmosferico, sulla base del modello delle zone francesi?
In ogni caso, la città di Amburgo intende dare l’esempio. Ha appena deciso di istituire due zone con divieti di circolazione per i veicoli diesel entro la fine di aprile 2018. Informazioni sui bollini applicabili a queste zone sono disponibili qui.

Le sentenze giudiziarie del 2018 sugli imminenti divieti di circolazione per i diesel in Germania

In Germania, l’anno 2018 è stato decisivo per i divieti di circolazione dei diesel. L’Associazione tedesca per l’ambiente (DUH – Deutsche Umwelthilfe) ha citato in giudizio diverse città tedesche e ha vinto a causa del superamento dei valori limite per la qualità dell’aria.
Le città di Aquisgrana, Francoforte sul Meno, Colonia, Bonn, Magonza, Essen, Gelsenkirchen e Berlino sono state obbligate dai tribunali a introdurre divieti di circolazione.

Tutto ha avuto inizio con la decisione fondamentale del Tribunale amministrativo federale nel febbraio 2018, che prevedeva la possibilità di imporre divieti di circolazione per i diesel, a condizione che fossero proporzionati. A seguito di questa sentenza, Aquisgrana è stata la prima città nella quale un giudice ha imposto divieti di circolazione per i diesel su tratti stradali particolarmente inquinati. I divieti di circolazione per i diesel dovevano essere introdotti già nel gennaio 2019, ma la città di Aquisgrana ha deciso di presentare ricorso. In precedenza, la città di Amburgo aveva già volontariamente imposto – senza attendere una sentenza del tribunale – un divieto di circolazione per i diesel su due strade principali alla fine di maggio 2018.
Francoforte sul Meno è stata poi obbligata il 05.09.2018 a introdurre divieti di circolazione per i diesel e, di conseguenza, sono state imposte restrizioni all'intera zona ambientale già esistente. In vista delle elezioni statali e dopo aver pianificato ulteriori misure per il controllo dell’inquinamento atmosferico, resta da vedere se e quando saranno introdotti i divieti di circolazione per i diesel a Francoforte.

Il 09.10.2018, il Tribunale amministrativo di Berlino ha ordinato il blocco alla circolazione dei veicoli diesel delle classi EURO 0-5 in 8 strade particolarmente inquinate di Berlino.
Il 25.10.2018, il Tribunale amministrativo di Magonza ha deciso che gli sforzi compiuti dalla città di Magonza non erano sufficienti e che era necessario introdurre divieti di circolazione. Di conseguenza, Magonza potrebbe diventare la prima città tedesca ad adeguare individualmente le restrizioni di circolazione in funzione dei valori correnti misurati, analogamente alla Francia. Una soluzione di questo tipo non farebbe altro che creare maggiore confusione, in una situazione già complessa, tra gli automobilisti in Germania.

Colonia e Bonn sono state obbligate congiuntamente a introdurre divieti di circolazione per i diesel l’08.11.2018.
Essen e Gelsenkirchen successivamente il 15.11.2018, quando è stato imposto per la prima volta un divieto di circolazione sull’autostrada A40, che attraversa il centro urbano di Essen.
Il 21.11.2018, dopo una lunga udienza, la decisione sul caso della città di Darmstadt è stata rinviata al 21.12.2018. La sentenza dipende quindi dalla decisione sui divieti di circolazione per i diesel a Wiesbaden, prevista pochi giorni prima.
Sul nostro sito web troverete le notizie aggiornate sugli ultimi sviluppi!

Per essere informati sui divieti di circolazione permanenti o temporanei per i veicoli diesel nelle varie città, conoscere le deviazioni o circolare con il tipo di veicolo giusto e/o il bollino corretto, è necessario scaricare l’app di Green-Zones.
Qui troverete le informazioni su come funziona l’app di Green-Zones. Le versioni Android e iOS in 9 lingue dell’app di Green-Zones sono disponibili per il download su Play Store o sull’App Store.

Barbara Hendricks, il Ministro federale tedesco dell’ambiente, ha dichiarato che “i veicoli dotati di un filtro antiparticolato ed autorizzati a circolare devono essere anch’essi contrassegnati !”

Che i divieti di circolazione per i diesel siano applicati solo alle città di Amburgo, Düsseldorf e Stoccarda, o anche ad altre città nel corso del 2018, ciò che conta è poter distinguere i veicoli puliti da quelli particolarmente inquinanti, e anche i veicoli elettrici e a benzina.
Da oltre un anno, gli esperti e il pubblico tedesco in generale sembrano aver convenuto che ciò può essere realizzato solo con l’introduzione del bollino blu.
A tale proposito, il Ministro federale tedesco dell’ambiente, Barbara Hendricks, ha dichiarato che “i veicoli dotati di un filtro antiparticolato ed autorizzati a circolare devono essere anch’essi contrassegnati”. Tuttavia, questa conclusione non è stata ancora approvata dal Ministero dei trasporti guidato dal partito della CSU (Unione Cristiano-Democratica).

Opuscolo in pdf per il download: Tutto ciò che dovete sapere sui divieti di circolazione per i veicoli diesel!

L’UE ha fatto causa alla Germania per l’aria inquinata

Dopo un lungo periodo di tempo, la Commissione europea ha finalmente deciso di intentare una causa contro la Germania. Il motivo è che la Repubblica federale non rispetta ancora i valori limite per l’inquinamento atmosferico, concordati 10 anni fa dagli stati membri dell’UE. Inghilterra, Francia e altri paesi sono nella stessa situazione. Tuttavia, non solo il superamento permanente dei valori limite per le polveri sottili e gli ossido di azoto contribuisce a questa decisione. La Commissione europea ha esplicitamente dichiarato che i paesi accusati non hanno adottato misure sufficienti per migliorare la qualità dell’aria. Particolarmente interessante è l’impatto che tale azione legale avrà sul dibattito relativo ai divieti di circolazione per i veicoli diesel. La politica deciderà di adottare misure più severe? L’industria automobilistica sarà costretta ad agire?

Due Bollini Blu?

Blu chiaro 5 per diesel EURO 4-6ab, blu scuro 6 per diesel classe EURO 6d-Temp.

L’Agenzia federale tedesca per l’ambiente sta progettando di introdurre due nuovi bollini al fine di identificare i veicoli con basse emissioni di NOx. Un bollino da solo non è sufficiente, perché anche le emissioni di scarico dei motori diesel più recenti sono state manipolate e superano i livelli di ossido di azoto consentiti. Per tale motivo, potrebbero essere introdotti presto due Bollini Blu: un bollino blu chiaro per i veicoli diesel con dispositivo retrofit della classe EURO 5 e per i veicoli diesel della classe EURO 6 già in circolazione, un bollino blu scuro per i veicoli diesel più recenti delle classi EURO 6d e 6-TEMP.
Tuttavia, il bollino blu scuro è necessario solo in zone relativamente piccole e particolarmente inquinate. Ciò faciliterebbe anche la graduale introduzione dei divieti di circolazione, come previsto dal Tribunale di Stoccarda.
Tutti i dettagli che hanno ricevuto il distintivo possono essere trovati qui.

Francoforte sul Meno: i divieti di circolazione saranno introdotti a partire da febbraio 2019

Il 05.09.2018, il Tribunale amministrativo di Wiesbaden si è pronunciato sull’istanza dei divieti di circolazione per i veicoli diesel nella città di Francoforte. A Francoforte, i valori limite di emissione degli ossidi di azoto sono stati superati già da molti anni. Sebbene sia stata osservata una tendenza positiva a partire dal 2000 e l’inquinamento atmosferico stia diminuendo, i valori limite superano tuttavia ancora quelli consentiti, introdotti per proteggere la salute pubblica. Per tale motivo, l’organizzazione ambientalista tedesca DUH aveva citato in giudizio il Land dell’Assia affinché rivedesse i piani per la qualità dell’aria. Il giudice competente ha ora stabilito che a partire dal 01.02.2019, i veicoli diesel con standard EURO 4 o inferiore e i veicoli a benzina delle classi EURO 1 e 2 non sono più autorizzati a circolare. A partire da settembre 2019, anche i veicoli diesel EURO 5 saranno esclusi dalla zona ambientale. Pertanto, la sentenza è conforme con la decisione del Tribunale amministrativo federale, secondo cui i divieti di circolazione per i veicoli diesel EURO 5 prima di settembre dell’anno prossimo sono eccessivi. Prima dell’udienza, la città di Francoforte aveva dichiarato che non avrebbe preso in considerazione l’introduzione di divieti individuali di circolazione solo su alcune strade. Si prevede che i divieti di circolazione saranno imposti su tutta la zona ambientale verde esistente.

© OpenStreetMap-Mitwirkende & Green-Zones GmbH
Spesso acquistare un bollino ambientale per circolare in Europa non basta. In molti casi occorre sapere esattamente quale classe del rispettivo bollino è ammessa oppure in quale tipo di zona ambientale si può accedere in un determinato momento. Maggiori dettagli relativi al servizio d'informazione in tempo reale di Green-Zones sono consultabili qui ...
Può la mia auto a diesel circolare in città? Cosa è previsto dagli scambi commerciali locali?Non sembra tutto un po’ assurdo? Tutte queste sono domande appropriate che si pongono i nostri cittadini preoccupati! Il significato intorno gli NOx ed i suoi derivati - tutto questo ed altro su Blue-Toons con aggiornamenti ogni 14 giorni… ...
L’ossido d’azoto, in particolare quello proveniente dalle vetture a diesel, è il motivo dell’esistenza del bollino blu tedesco. Chiunque voglia sapere come e dove agisce l’ossido d’azoto, chi ne è responsabile al di fuori del gruppo Volkswagen e come pregiudica la nostra salute, può trovare informazioni dettagliate qui… ...
Blaue Plakette N OX 2017 (Guilloche)
L’assistenza ambientale tedesca ha stabilito la delimitazione nella concessione del bollino blu.Al momento quest’ultimo è destinato solo a vetture a diesel conformi alle norme di emissione Euro 6 oppure a vetture a benzina a partire dalle Euro 3 in su. Tutti i dettagli e le possibili alternative di seguito… ...
Grüne Plakette B MK 5653 (Guilloche)
Il bollino ambientale verde, chiamato anche bollino “Polveri sottili”, è destinato a vetture Euro-4 che viaggiano nelle zone ambientali a traffico limitato tedesche. Tutte le informazioni riguardo il bollino ambientale tedesco sono disponibili di seguito in 21 lingue. Il nostro servizio di vendita è attivo 24 ore al giorno… ...
Di seguito vi diamo una panoramica riguardo a tutti i differenti tipi di bollini che vengono utilizzati dagli enti nazionali in tema di poveri sottili, ossido d’azoto, elettronica, CO2 e ambiente. Ci impegniamo a procurarvi bollini e autoadesivi necessari alla circolazione nei relativi paesi europei… ...
Green Zones attraverso circa 40 siti web disponibili in più di 20 lingue offre la possibilità di informarsi riguardo a tematiche quali polveri sottili, ossido d’azoto, ambiente e CO2 e il conseguente aumento delle restrizione della circolazione all’interno dei paesi europei con l’istituzione di zone a traffico limitato… ...